Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
Skip Navigation Links

Neurochirurgia Infantile
Direttore Prof. Massimo Caldarelli 
Dirigente Medico responsabile di Struttura Complessa

Telefono
06-30154587 06-30154795
Fax
06-30156660
Presidio
Policlinico Universitario A. Gemelli
Locazione
Ala N - Piano 11

ATTIVITA' DI RICERCA

L'attività di ricerca clinica della UOC è prevalentemente dedicata all'indagine degli aspetti meno noti o più controversi delle patologie neurochirurgiche più comuni, come idrocefalo, epilessia e tumori, ma anche a malattie più rare e di difficile gestione, come il craniofaringioma e la malformazione di Chiari. Attualmente, i principali problemi clinici oggetti di ricerca sono: 1) alterazioni molecolari dei tumori (in collaborazione con il Sick children Hospital di Toronto); 2) alterazioni molecolari delle craniostenosi semplici (in collaborazione con l'Istituto di Anatomia dell'UCSC); 3) sviluppo cognitivo e neurologico nei bambini e adolescenti sottoposti a trattamento chirurgico per craniostenosi; 4) sviluppo cognitivo e neurologico nei pazienti con epilessia catastrofica sottoposti a trattamento chirurgico (in collaborazione con la Neuropsichiatria Infantile del Policlinico Gemelli); 5) eziologia e fisiopatologia del mutismo cerebellare postoperatorio; 6) prognosi e trattamento endoscopico dell'idrocefalo congenito da stenosi dell'acquedotto (nell'ambito del progetto coordinato dall'International Federation for Neuroendoscopy); 7) terapia medica con Interferon-gamma del craniofaringioma cistico (in collaborazione con la Neurochirurgia Pediatrica di San Paolo-Brasile); 8) fisiopatologia e classificazione della m. di Chiari (in collaborazione con il Servizio di Radiologia del Policlinico Gemelli); 9) evoluzione e storia naturale della m. di Chiari; 10) neurofisiologia nella m. di Chiari (in collaborazione con il reparto di Neuropsichiatria Infantile e il Servizio di Neurofisiologia del Policlinico Gemelli); 11) nuova classificazione e aspetti fisiopatologici nelle craniostenosi semplici e complesse (in collaborazione con la Chirurgia Maxillo-Facciale del Policlinico Gemelli); 12) risultati al lungo termine della neuroendoscopia; 13) possibilità e vantaggi dell'endoscopia tran sfenoidale in età pediatrica (in collaborazione con il reparto ORL del Policlinico Gemelli); 14) aspetti di emocoagulazione nel paziente neurochirurgico pediatrico (in collaborazione con la Terapia Intensiva Pediatrica del Policlinico Gemelli); 15) misurazione prolungata della pressione intracranica in diversi stati patologici.

L'attività di ricerca di base è distribuita in quattro filoni principali: neurooncologia, patologia malformativa cranio-facciale, epilessia, fattori neurotrofici. In ambito neurooncologico, le ricerche attuali vertono su: a) genetica degli ependimomi e dei medulloblastomi (studio multicentrico mondiale coordinato dai laboratori di Heidelberg-Germania e Toronto-Canada); b) utilizzo della proteomica per la ricerca di nuovi markers neoplastici nei tumori cerebrali pediatrici (in collaborazione con la Biochimica dell'UCSC e con il CNR); c) analisi spettrometrica del fluido intracistico nel craniofaringioma con finalità eziologiche e terapeutiche (idem); d) editing dell'RNA nei gliomi maligni pediatrici (in collaborazione con il laboratorio di RNA Editing dell' OPBG); e) studio dei segnali intracellulari nel medulloblastoma (in collaborazione con il CNR).

Quanto alle malformazioni cranio-facciali, sono in corso alcuni studi, in collaborazione con l'Istituto di Anatomia Umana dell'UCSC, riguardo gli aspetti genetici delle stesse, concernenti, in particolare, le modificazioni genetiche e le conseguenti alterazioni fisiopatologiche che sono alla base delle frequenti ma biologicamente poco note craniostenosi semplici. La ricerca di base in campo epilettologico è focalizzata sulla realizzazione di modelli sperimentali di microgiria e displasia corticale (collaborazione con l'Istituto di Anatomia, UCSC). L'utilizzo di fattori neurotrofici nella neurostimolazione chimica in pazienti con spina bifida e trauma cranico grave rappresenta l'ultimo filone di ricerca (collaborazione con reparti di Pediatria e Terapia Intensiva Pediatrica del Policlinico Gemelli).

RAPPORTI CON ISTITUZIONI ITALIANE E STRANIERE

 

Ricerca e Didattica


Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster