18.02.2010
La voce e le sue alterazioni
La voce, mezzo attraverso cui esprimiamo i nostri sentimenti e le nostre emozioni e che trasmette importanti informazioni sullo stato di benessere fisico e sull’identità di chi parla, gioca un ruolo determinante nel caratterizzare la vita relazionale e intellettuale della specie umana.

La voce, mezzo attraverso cui esprimiamo i nostri sentimenti e le nostre emozioni e che trasmette importanti informazioni sullo stato di benessere fisico e sull’identità di chi parla, gioca un ruolo determinante nel caratterizzare la vita relazionale e intellettuale della specie umana.

  

L'emissione vocale avviene grazie all'azione armonica e sinergica di tre apparati: l'apparato respiratorio, la laringe e le cavità di risonanza.

L'apparato respiratorio fornisce il flusso aereo espiratorio necessario a mettere in vibrazione le corde vocali. Quest'ultime, che si trovano all'altezza del pomo d'Adamo, sono plicature disposte lungo le pareti laterali della laringe. Il suono prodotto in seguito alla vibrazione delle corde vocali viene modificato dallecavità di risonanza (faringe, cavità orale, rinofaringe, cavità nasali).

L'azione dei risuonatori (di filtraggio e di amplificazione del suono) da una parte serve a rendere percepibile il suono laringeo e dall'altra a conferire alla voce un determinato timbro.

 

Volendo paragonare il “sistema vocale” ad una macchina potremmo dire che i polmoni forniscono il carburante, la laringe costituisce il motore e le cavità di risonanza rappresentano il carburatore.

Mentre la parola serve a veicolare le strutture portatrici di significato del linguaggio parlato, la voce trasmette gli aspetti emozionali e intenzionali della comunicazione.

Essa, pertanto, non è un prodotto predefinito e stabile ma è mutevole, modificandosi per effetto di variabili interne ed esterne al soggetto, e costituisce, in ultima analisi, il risultato di un comportamento.

 

Disfonia
Con il termine disfonia s’intende un’alterazione della voce parlata conseguente ad alterazioni strutturali o funzionali dell’apparato pneumo-fono-articolatorio.
Strumenti di diagnosi delle disfonie
Una corretta diagnosi del paziente disfonico si basa innanzi tutto su un’accurata indagine anamnestica; infatti, le cause che possono determinare l’insorgenza di una disfonia sono molteplici.
Dsifonia organica
Le cause di disfonia organica sono numerose: dalla più banale, quale può essere la laringite, per processo infiammatorio allergico, virale o batterico, a cause più serie, prima fra tutte il cancro della laringe.
Disfonia funzionale
Nelle disfonie funzionali l’esame obiettivo della laringe non evidenzia la presenza di lesioni organiche.
Disfonia psicogena
Nelle disfonie psicogene le alterazioni muscolo-tensive a carico della laringe e le eventuali alterazioni funzionali del mantice respiratorio rappresentano una risposta a conflitti psico-emozionali.


A cura di: Prof. Paludetti GaetanoDott.ssa D'Alatri Lucia