14.02.2008
Nuovo device per Appendicectomia
La particolarità della nuova tecnica consiste nell’utilizzare come accesso per l’intervento l’orifizio naturale del colon. Il device ha già ricevuto il marchio CE nella Comunità Europea

L’articolo presenta un nuovo dispositivo che consente di implementare una tecnica innovativa per l’appendicectomia. La particolarità della nuova tecnica consiste nell’utilizzare come accesso per l’intervento l’orifizio naturale del colon.

Il dispositivo infatti è costituito da un colonscopio standard, il quale è dotato in prossimità della punta, di un sistema di grippin, che consente di agganciare ed invertire sia l’appendicite che l’arteria che la irrora (AID appendoectomy inverter device).

In particolare grazie all’ottica del colonscopio viene dapprima individuato l’orifizio della appendicite, successivamente viene inserito il device al suo interno, attraverso una guida (ed un sistema che permette di tenere dilatato l’orifizio).

L’appendicite viene dapprima pulita e disinfettata utilizzano un catetere di irrigazione. Segue la fase di inversione e legatura (chiusura) della appendicite, nonché dell’arteria; l’ultima fase è quella della rimozione attraverso il canale del vuoto. Il device ha già ricevuto il marchio CE nella Comunità Europea.

Non tutte le appendiciti possono essere curate con questa tecnica, ma solo quelle che hanno una infiammazione limitata ed un basso numero di adesioni. Ad ogni modo la metodologia è nel suo primo stadio di sviluppo, notevoli miglioramenti sono attesi dai device di nuova generazione già in fase di studio.

 

Fonte: www.medgadget.com, Posted on January 15, 2008