13.02.2013
Un' operazione che non fa saltare i nervi
I ricercatori dell'università  della Pennsylvania hanno sperimentato un nuovo device che dovrebbe servire da tunnel per ricongiungere i nervi lesionati e sostituire tessuti nervosi

Le lesioni nervose sono uno dei problemi di più grande impatto nelle società moderne. Purtroppo, gli individui che sperimentano questo tipo di patologia, solo raramente possono aspirare alla completa guarigione.Ciò accade solo quando le lesioni sono limitate e la patologia è non grave.

Per gli individui che soffrono di lesioni nervose più gravi non c’è altra speranza se non quella di provare operazioni chirurgiche che hanno un alta probabilità di essere inefficaci e comunque di non risolvere completamente il problema. La più comune consiste nel ricostruire i nervi lesionati con ì nervi sani presi da altre parti del corpo. Operazioni chirurgiche del genere sono molto dolorose ed altamente costose. 

I ricercatori dell’università della Pennsylvania hanno sperimentato un nuovo device che dovrebbe servire da tunnel per ricongiungere i nervi lesionati e sostituire tessuti nervosi. La tecnologia è a base di idrogeli (hydrogel) e si compone di una parte esterna fatta di gel all’interno della quale corrono dei polimeri che stimolano gli impulsi elettrici, sostituendosi quindi alle funzioni dei nervi. 

Il device ovviamente è ancora in fase sperimentale e i primi risultati sono stati appena pubblicati. Resta il dubbio di un’operazione chirurgica comunque impegnativa. I risultati in termini di costo efficacia, infine, sono tutti da verificare

Fonte: http://www.psu.edu/ , Monday, December 17, 2012