21.02.2013
Come migliorare la pratica clinica chirurgica attraverso la comunicazione
La sicurezza dei pazienti può essere migliorata anche attraverso iniziative di comunicazione.

La sicurezza dei pazienti può essere migliorata anche attraversoiniziative di comunicazione. Una comunicazione non ottimale all'interno dei team ospedalieri, potrebbe influenzare negativamente gli outcome.

Gli autori hanno condotto uno studio pre/post intervento, in tre ospedali universitari di Toronto con l'obiettivo di valutare l'impatto diretto di un'attività di briefing pre-operatoria sulla qualità delle cure erogate ai pazienti.

In particolare, l'intervento studiato consisteva in una modalità di briefing guidata da una check list che considerava come outcome il tempismo nella gestione della profilassi antibiotica.

Una corretta profilassi, infatti, consente di ridurre il tasso di infezioni della ferita chirurgica. Sono stati raccolti i dati di 340 pazienti sottoposti a interventi chirurgici nei mesi precedenti all'implementazione dell'intervento, e sono stati confrontati con i dati di 340 pazienti operati nei mesi successivi.

L'obiettivo era quello di determinare l'eventuale esistenza di una differenza significativa nella tempestività della amministrazione della profilassi antibiotica dovuta all'introduzione del briefing.

Il processo di raccolta e analisi dei dati si è rivelato più complicato del previsto a causa della grande variabilità di compilazione delle cartelle sia tra i tre centri di studio che tra i singoli medici.

Nei casi in cui è stato possibile monitorare i tempi di somministrazione degli antibiotici la fase pre intervento è stata associata al 77, 6% di somministrazioni on-time mentre la fase post intervento all' 87,6%.

L'introduzione di un briefing e l'uso di una check-list pre-operatori sono associati ad una migliore gestione della somministrazione degli antibiotici in aderenza con le linee guida. I risultati suggeriscono che una maggiore comunicazione tra il team operatorio influenza positivamente la corretta gestione della profilassi antibiotica uno tra i più importanti indicatori di sicurezza dei pazienti.

 

Fonte: Lingard L. Et al. BMJ Qual Saf 2011;20:475e48