22.04.2009
Esiste una prevenzione?
Dopo un primo episodio di calcolosi urinaria, un paziente ha circa il 50% di probabilità di tornare a formare calcoli.

Dopo un primo episodio di calcolosi urinaria, un paziente ha circa il 50% di probabilità di tornare a formare calcoli.

Questo dato definisce la grande importanza della prevenzione delle recidive.

In quest'ottica è importante che il paziente, risolto il problema acuto, non venga abbandonato a se stesso, ma possa trovare un punto di riferimento costante in specialisti, anche di diversa estrazione, che collaborano all'interno di strutture dedicate, che possono essere definite veri e propri“Centri per la Calcolosi”.

Saranno così programmati test di laboratorio e correttamente indagate la storia del paziente e dei famigliari, la sua attività lavorativa, le sue abitudini alimentari; se il calcolo o suoi frammenti sono disponibili, sarà altresì eseguita un'analisi delle caratteristiche fisiche e chimiche.

In questo modo potrà essere possibile, se utile, indicare modifiche dietetiche, eliminare o aggiungere farmaci, consigliare modifiche delle abitudini di vita.