26.02.2010
Le Paratiroidi
Le paratiroidi sono due coppie di ghiandole (superiori ed inferiori) localizzate latero-posteriormente alla tiroide.

COSA SONO
Le paratiroidi sono due coppie di ghiandole (superiori ed inferiori) localizzate latero-posteriormente alla tiroide. In alcuni casi possono essere presenti paratiroidi soprannumerarie oppure paratiroidi ectopiche (ad es. localizzate a livello mediastinico). Tali ghiandole sono preposte alla produzione del paratormone (PTH), ormone che controlla i livelli del calcio nel nostro organismo.

ESAMI DIAGNOSTICI

La valutazione di una patologia paratiroidea passa attraverso:

  • l’esame clinico,
  • la misurazione dei valori ematici del PTH, di alcuni elettroliti (calcio, fosforo oltre alla calciuria),
  • l’ecografia e la scintigrafia per sottrazione di immagini, che rendono possibile la diagnosi di una malattia delle paratiroidi di interesse chirurgico.

 

PATOLOGIE DELLE PARATIROIDI
La malattia chirurgica delle paratiroidi è rappresentata dall’iperparatiroidismo primario (che può essere sporadico o su base genetica come nella Neoplasia Endocrina Multipla o MEN) con iperproduzione di PTH e conseguente ipercalcemia.
Tale condizione pur essendo nella maggior parte dei casi benigna, può dare luogo a sintomatologia renale (calcolosi), debolezza, depressione, dolore o fragilità ossea, dolori muscolari, disturbi dell’apparato gastro-enterico.

 

QUANDO È NECESSARIO L’INTERVENTO?
In caso di iperparatiroidismo primario la terapia chirurgica (rimozione di una o più ghiandole patologiche) permette la guarigione del paziente. L’iperparatiroidismo primario può essere la conseguenza di un’iperplasia o di un adenoma delle paratiroidi (la forma più comune) oppure, molto più raramente, di un carcinoma delle paratiroidi (meno del 1 % dei casi).
Può essere necessario l’intervento chirurgico anche in altri casi, ad esempio in presenza di una patologia definita iperparatiroidismo secondario, che si ha tipicamente in pazienti con insufficienza renale e che è caratterizzata da un’iperplasia delle 4 ghiandole.

TIPI DI INTERVENTO
In caso di forme sporadiche si procede all’exeresi della paratiroide interessata, mentre in caso di forme familiari, in cui spesso sono interessate patologicamente tutte le paratiroidi, si rende necessaria la paratiroidectomia totale.
La valutazione intra-operatoria del PTH offre la conferma del riconoscimento e dell’asportazione della ghiandola patologica.
In alcuni casi è possibile effettuare la paratiroidectomia video assistita, una procedura terapeutica chirurgica di recente introduzione che presenta tutti i vantaggi caratteristici delle procedure minivasive. Il paziente ideale per questo tipo di intervento è rappresentato da quello con adenoma singolo ben localizzato pre-operatoriamente grazie alla scintigrafia paratiroidea e/o alla ecografia della regione cervicale anteriore.
La tecnica prevede una piccola incisione con localizzazione e rimozione dell’adenoma grazie all’uso di una telecamera che permette di visualizzare la paratiroide.
Durante l’intervento si procede al dosaggio intraoperatorio del PTH (eseguito mediante un prelievo di sangue) per escludere la possibilità di interessamento patologico di altre paratiroidi. Ovviamente il minor dolore e la cicatrice drasticamente ridotta rendono questo tipo di intervento il più adatto nei casi di adenoma paratiroideo singolo.
E’ stato messo a punto un approccio mini-invasivo videoassistito anche nei casi di pazienti con interessamento patologico di più ghiandole paratiroidee, previa esplorazione bilaterale della loggia tiroidea. Rischi e complicanze operatorie relativi a questo tipo di intervento sono sovrapponibili a quelle della chirurgia tradizionale.

COMPLICANZE
Se l’intervento è effettuato da mani esperte l’incidenza di complicanze è molto ridotta; tali complicanze possono essere lesioni del nervo ricorrente, sanguinamento o ematoma oltre alla possibilità di ipoparatiroidismo. In caso di iperparatiroidismo secondario od in forme familiari può essere presente rischio di recidiva di malattia.

A cura di prof. Rocco Bellantone