17.10.2007
Due nuove tecniche di ricostruzione mammaria dopo mastectomia
Tumore al seno, protesi o autotrapianto di tessuti in un tempo unico per la ricostruzione della mammella dopo mastectomia.

In Italia, presso l’Unità di Chirurgia Plastica e ricostruttiva del Gemelli, sono state introdotte tecniche innovative per la ricostruzione della mammella dopo asportazione di tumore:  

  • la ricostruzione con protesi in un tempo unico ovvero con l’impiego immediato di una protesi definitiva

 

  • la ricostruzione con “autotrapianto microchirurgico” per cui ogni donna è la donatrice della sua nuova mammella (preservando i muscoli, cioè senza alcun danno muscolare).
 
 
 
 
 
Ricostruzione della mammella dopo mastectomia
La ricostruzione della mammella può essere realizzata come rimodellamento della ghiandola residua dopo chirurgia conservativa oppure si può effettuare la ricostruzione totale della mammella dopo mastectomia
L’indicazione alla scelta del trattamento
È possibile ricorrere indifferentemente a entrambe le tecniche, che possono essere effettuate "in un tempo unico"
La ricostruzione immediata della mammella con protesi definitiva in tempo unico dopo mastectomia con “risparmio cutaneo” 
La ricostruzione mammaria immediata con protesi dopo mastectomia viene comunemente realizzata in due interventi
L’esperienza dell’Unità di Chirurgia plastica e ricostruttiva del Gemelli
Presso l’Unità di Chirurgia plastica e ricostruttiva del Gemelli dal 2001 la dottoressa Marzia Salgarello effettua la ricostruzione mammaria con protesi in un tempo unico
 
A cura di Dott.ssa Salgarello Marzia