24.11.2010
Anomalie del distretto oro-facciale (Parte I)
La facies è caratteristica, con viso tondeggiante, profilo piatto e naso corto con radice piatta, orecchie piccole e tonde.

Facies:

La facies (Figura 2)  è caratteristica, con viso tondeggiante, profilo piatto e naso corto 

con radice piatta, orecchie piccole e tonde con piega dell'elice e lobulo piccolo ed aderente (Figura 3), rime palpebrali ad andamento obliquo dall'alto in basso e dall'esterno all'interno; a livello dell'angolo interno dell'occhio è presente una plica cutanea (epicanto) e l'iride presenta delle caratteristiche macchie biancastre disposte a formare una corona radiale. Il cranio è piccolo e presenta un appiattimento a livello occipitale; le fontanelle sono larghe e si chiudono in ritardo rispetto alla norma
 

 

 

La nuca è corta, larga e piatta e la cute sovrastante è ispessita. Gli angoli della bocca sono spinti verso il basso provocando una elevazione passiva del labbro superiore ipotonico e una eversione del labbro inferiore.

Ciò comporta respirazione orale, emissione di bava, screpolature del labbro inferiore, cheilite angolare (Figura 4).

 

Figura 2 - Facies caratteristica

 

     

 

Figura 3 - Particolare dell'orecchio

 

  

 

Figura 4 - Particolare delle labbra e della cheilite angolare

 

   

 

Anomalie scheletriche:

La principale anomalia dello scheletro nella regione oro-facciale è uno sviluppo deficitario del terzo medio del viso responsabile di un prognatismo mandibolare (classe III di Angle) (Figura 5).

 

Figura 5 - Profilo caratteristico con iposvilluppo del mascellare superiore

 

       

 
 

 

Dott.ssa Laura Cacucci, Dott.ssa Anna Borrelli, Dott.ssa Aurora Forcella, Dott.ssa Giulia Vallogini, Dott.ssa Raffaella Baffa
 
A cura di Prof. Deli Roberto