31.05.2010
Diagnosi e monitoraggio patologie gastroenterologiche
Un nuovo sistema mininvasivo per la diagnosi ed il monitoraggio delle patologie gastroenterologiche.

Il sistema EndoFLIP (Lumen Endolumenal Functional Imaging Probe), realizzato da una azienda irlandese, ha recentemente ricevuto l'approvazione dell'FDA, ed è ora pronto per il mercato USA.

Il dispositivo utilizza una sonda a palloncino che gonfiandosi può raggiungere e misurare la capacità di espandersi dei diversi organi oggetto di diagnosi.

Tra le applicazioni principali dell’Endo- FLIP si sottolinea l'individuazione dei candidati per la chirurgia GERD (malattia da reflusso gastroesofageo), per il bendaggio gastrico attraverso la chirurgia bariatrica,nonché l'analisi dello stato delle patologie anorettali.

Tali patologie sono molto diffuse negli Stati Uniti. Il sistema è costituito da una sonda a palloncino che può essere introdotta per via transnasale o trans orale.

La sonda viene collegata ad un registratore di dati, ed ha uno schermo sul quale vengono visualizzati i dati rilevati.

La sonda contiene una serie di elettrodi (sedici) in grado di misurare, in più punti lungo il palloncino, le aree trasversali (CSA) degli organi nei quali è introdotta.

La misurazione delle aree trasversali (CSA) fornisce una stima real time dei diversi diametri rilevati, ad esempio consente una visualizzazione dinamica della giunzione gastroesofagea, le cui variazioni di geometria possono essere visualizzate sullo schermo in modo dinamico e in tempo reale.

Il sistema costituisce un dispositivo mininvasivo all'avanguardia per il monitoraggio, la diagnosi e la terapia in campo gastroenterologico.

Uno studio pilota ha infatti dimostrato che l’utilizzo del sistema permette al chirurgo bariatrico di misurare correttamente e rapidamente, prima dell’intervento, la dimensione del bendaggio gastrico.

 

Fonte: Medgadget, Aprile 2010