07.12.2007
Nuove tecniche per mappare le connessioni neuronali
Alcuni ricercatori della Harward University, hanno progettato una nuova tecnica di tracciamento delle reti neurali, chiamata Brainbow, capace di contrassegnareogni singolo neurone.

Alcuni ricercatori della Harward University, hanno progettato una nuova tecnica di tracciamento delle reti  neurali, chiamata Brainbow, capace di contrassegnare, attraverso una vastissima gamma di colori, ogni singolo neurone, permettendo cosi di tracciare in modo accurato i dendriti e gli assoni di ciascun neurone, anche nelle zone cerebrali ad alta densità cellulare.

Tale tecnica di tracciamento cellulare, sfrutta i meccanismi di combinazione di strutture genetiche Cre/Lox-dipendenti, con proteine fluorescenti (XFPs) speri-mentata su cervello di topo; essa permetterà agli scienziati di effettuare analisi fin qui mai realizzate sul complesso intreccio di circuiti neuronali, responsabili della processazione e della memorizzazione delle informazioni. Per tanti anni gli scienziati hanno utilizzato come traccianti, proteine fluorescenti derivate da meduse. Il limitato numero di colorazioni disponibili con questa tecnica, non era sufficiente a creare una mappa dettagliata dei milioni di neuroni presenti a livello cerebrale. La capacità di colorare ogni singola cellula cere-brale con un colore diverso, permetterà agli scienziati di esplorare i circuiti neurali con accuratezza mai raggiunta fin’ora.  

Molti studi effettuati in passato, si erano sempre soffermati sull’anatomia in larga scala del cervello, o sulle funzioni della singola cellula, tralasciando le interconnessioni esistenti fra queste due dimensioni. Quando due cellule adiacenti vengono etichettate tramite lo stesso colore, come avveniva con le tecniche precedenti, risulta molto difficile riconoscere il percorso di ogni singola cellula all’interno del cervello. Con la nuova tecnica invece, cellule adiacenti sono colorate in modo diverso, permettendo agli studiosi di seguire le intrecciate proiezioni neuronali, cosi come le loro ramificazioni e le sinapsi, lungo tutta la struttura cerebrale. I più recenti studi sperimentali effettuati, hanno permesso di tracciare tutte le connessioni presenti in una piccola fetta ti tes-suto cerebellare, tessuto questo che regola l’equilibrio ed il controllo moto-rio, e di capire finalmente non soltanto quello che i Direzione del Policlinico Unità di Valutazione delle Tecnologie neuroni fanno in senso assoluto, bensì quello che fanno in relazione al circuito in cui sono inseriti.

 

FonteThe Technicolor Brain, Technology Review, November 01, 2007