Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
2011

5 Gennaio

Il giorno della vigilia dell’Epifania Papa Benedetto XVI benedice il Centro per la cura e l’assistenza al bambino con Spina bifida e idrocefalo e visita i reparti pediatrici e di terapia intensiva neonatale del Policlinico “A. Gemelli” dell’Università Cattolica.
Il Papa è stato accolto dal Magnifico Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, prof. Lorenzo Ornaghi, e dal Direttore Amministrativo della Cattolica, prof. Marco Elefanti.
Nella hall dell’ospedale si è intrattenuto con i bambini e le famiglie presenti consegnando loro doni in una atmosfera di familiarità.

 9 febbraio

La Banca del Cordone Ombelicale UNICATT del Policlinico Gemelli consegue la certificazione ISO 9001:2008.
Questo risultato rappresenta un passaggio importante sulla via dello sviluppo e della piena operatività della struttura, nata e cresciuta per volontà della Direzione del Policlinico e l’impegno degli operatori delle Unita di Ematologia, Ginecologia e del Servizio di Emotrasfusione del Gemelli.
La Banca del Cordone Ombelicale UNICATT  è una delle diciotto banche pubbliche che operano nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), ed è membro dell’ITCBN (Italian Cord Blood Network), la rete delle Banche di Cordone Italiane.

 29 maggio

Al Policlinico universitario “A. Gemelli” è celebrata, con una speciale manifestazione, la X Giornata Nazionale del Sollievo, promossa dal Ministero della Salute, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e dalla Fondazione Nazionale “ Gigi Ghirotti”.
Numerose le personalità in rappresentanza delle istituzioni e personaggi del mondo dello spettacolo che anche quest’anno hanno partecipato affiancandosi a medici, operatori sanitari, studenti e volontari per sostenere questa iniziativa di alto valore sociale, ma soprattutto per stare accanto ai malati ricoverati e condividere con loro momenti di festa e di riflessione sui temi del sollievo dal dolore fisico e morale.
Quest’anno la Giornata del Sollievo è stata occasione per presentare pubblicamente la Rete nazionale del Sollievo (www.laretedelsollievo.net). In ogni regione in prevalenza medici radioterapisti, ma anche oncologi, farmacologi, algologi anestesisti, hanno costituito un network per promuovere concretamente la cultura del sollievo. Obiettivo principale del Gruppo è quello di diffondere l’impiego della radioterapia sintomatica, in particolare per controllare il dolore nelle fasi avanzate della malattia oncologica.

 13 luglio
Al Gemelli prende il via il servizio di refertazione on-line, che consiste nell’invio dei referti medici tramite posta elettronica protetta. In questo modo è possibile risparmiare tempo, evitando le file agli sportelli e in più avere comodamente a disposizione in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo sul proprio pc i referti ambulatoriali con i risultati delle analisi certificati.
I referti, in formato pdf, hanno la firma digitale, assumendo in questo modo piena validità legale pari agli omologhi referti cartacei. Questo servizio è effettuato in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati grazie all’utilizzo della “busta pdf”: i file con i referti vengono inseriti in un archivio contenitore, cioè una busta virtuale il cui contenuto è protetto da password personale.
Agli sportelli della Spedalità del Gemelli il paziente che vuole ricevere i referti via e-mail dove compilare e firmare un modulo, indicando l’ indirizzo di posta elettronica personale, l’informativa e il consenso al trattamento dei dati personali. Sulla ricevuta di pagamento viene stampato un codice personale, che serve ad aprire la busta crittografica contenente il referto in pdf recapitato via e-mail all’indirizzo indicato.

 14 dicembre
Inaugurato l’allestimento a misura di bambino del bunker di Radioterapia del Gemelli  dedicato alla cura dei pazienti pediatrici trasformato in un enorme acquario grazie alle immagini marine realizzate dall’artista Silvio Irilli.

Per l’occasione è stata organizzata una festa che ha visto protagonisti innanzitutto i bambini in cura presso il Gemelli insieme a quelli dell’ asilo parrocchiale "Gesù Divin Maestro", accompagnati dalle loro famiglie, dalle maestre  della scuola e dal parroco Don Mario Laurenti.

Nel ruolo dei padroni di casa il prof. Numa Cellini, Ordinario di Radioterapia e il prof. Vincenzo Valentini, Direttore dell’unità Operativa di Radioterapia 1. Tale realizzazione  è stata resa possibile grazie al contributo dell’asilo “Gesù Divin Maestro” e dalla Fondazione Nazionale  Gigi Ghirotti, presente con il segretario generale Giuseppe Guerrara.
Il progetto “Entrare nell’acquario” ha l’obiettivo di umanizzare i percorsi assistenziali del Gemelli nell’acuqrio, in particolar modo per i bambini. Ciò passa attraverso la trasformazione del bunker di radioterapia in un acquario, dove i pazienti pediatrici entrano con i genitori e il personale sanitario in un fantastico sottomarino.

16 dicembre

Al Policlinico Gemelli il lancio della Campagna "Eroi" di Telethon e il lancio della Maratona Rai 2011. Sono intervenuti il presidente di Telethon, Luca di Montezemolo, il direttore generale di Telethon, Francesca Pasinelli, il direttore generale della Rai, Lorenza Lei, il presidente di BNL Gruppo Paribas, Luigi Abete e il presidente dell’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare (Uildm), Alberto Fontana.Nel corso della manifestazione è stato presentato un aggiornamento sullo stato della ricerca sulla distrofia muscolare di Duchenne, la gravissima patologia genetica per cui è nata Telethon. A fare il punto sulla ricerca è stato  Eugenio Mercuri, neuropsichiatra infantile del Gemelli e ricercatore Telethon.
Saldo e prolifico il rapporto di Telethon con i ricercatori della Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica, in particolare con quelli che si occupano di malattie rare di origine genetica, che hanno beneficiato in venti anni del finanziamento di 78 progetti di ricerca, di cui 10 in corso, principalmente nelle aree neuromuscolare, delle neuroscienze, dell’oftalmologia e della cardiologia per un totale di oltre 5 milioni di euro.


 

 


 


 

Storia
2011


Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster