Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
2009

Marzo

Accreditamento all'eccellenza per le Unità Operative di Radioterapia del Policlinico Gemelli da parte dell'American College of Radiation Oncology (ACRO), la più importante società di certificazione della radioterapia oncologica degli Stati Uniti.

A giudizio del board statunitense, la Radioterapia del Gemelli “è un eccellente ben organizzato e produttivo centro di radioterapia oncologica, che non solo incontra, ma in molti aspetti supera i requisiti standard per l'accreditamento ACRO”.

Tale accreditamento di durata triennale (la massima prevista dall'ACRO), valido fino a ottobre 2011, conferma l'alto livello clinico della radioterapia del Gemelli, che ha ottenuto per la terza volta consecutiva l'ambito riconoscimento, già conseguito nel settembre 2002 (quando fu il primo centro in Europa) e nel 2005.

 Aprile

Giovedì 2 aprile apre la “Libreria dell'Anima”, una piccola biblioteca per le pazienti della Ginecologia oncologica del Policlinico Gemelli.

Ideata e promossa da Maria Rosaria De Luca, la piccola biblioteca nasce nell'ambito del Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna e della Vita Nascente, diretto dal Prof. Giovanni Scambia, all'interno del reparto di Ginecologia oncologica.

La “Libreria dell'Anima” è uno spazio a disposizione delle pazienti, un ambiente accogliente, un luogo colorato, allegro ed elegante dove poter leggere buoni libri, raccogliersi, alleggerire l'ansia connessa alla malattia e avere la sensazione di uscire dall'ospedale. Partner importante del progetto è Mondadori, che ha selezionato tra i libri del suo catalogo le prime 200 pubblicazioni presenti nella Libreria.

I testi proposti sono molto eterogenei per tipologia e temi trattati, affinché ciascuna lettrice possa trovare quello che cerca attraverso le esperienze, le parole e le immagini a lei più congeniali.

Il progetto è stato sostenuto dalla Banca di Credito Cooperativo di Roma.

5 maggio

l campione americano di ciclismo Lance Armstrong è ospite del Gemelli per lanciare la campagna globale contro il cancro della “Livestrong”, fondazione creata proprio da vincitore di 7 Tour de France dopo che nel 1996 gli fu diagnosticato un tumore ai testicoli.

Armstrong al Gemelli ha incontrato i medici e, soprattutto, i pazienti in cura presso il Centro di Oncologia diretto dal prof. Carlo Barone.

In un successivo incontro con la stampa Armstrong ha presentato il Global summit contro il cancro in programma ad agosto a Dublino e parlando della sua esperienza di 'survivor' dalla malattia oncologica.


 30 giugno

Si inaugura per iniziativa dell'Università Cattolica la scultura in memoria di Papa Giovanni Paolo II, intitolata «Non abbiate paura!», celebre espressione pronunciata il 22 ottobre 1978 durante l'omelia della messa di inizio pontificato.

La statua, posta nel piazzale d'ingresso del Policlinico Gemelli, opera dello scultore toscano Stefano Pierotti, è stata benedetta dal cardinale Stanislaw Dziwisz, arcivescovo della Diocesi di Cracovia, che ha affiancato come segretario particolare Papa Wojtyla nei 27 anni del suo pontificato.

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti il rettore dell'Università Cattolica Lorenzo Ornaghi, il direttore amministrativo Antonio Cicchetti, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta, il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il cardinale Giovanni Battista Re, prefetto della Congregazione per i Vescovi, e l'arcivescovo Renato Boccardo, segretario generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano.

 

29 settembre

Inaugurate due nuove sale operatorie per la Day Surgery Oculistica, presso l’Ala B del terzo piano del Policlinico Gemelli. Cataratta, trapianti di cornea, tumori oculari, distacchi di retina e vitrectomie sono le patologie maggiormente trattate, grazie all’utilizzo di strumenti chirurgici di ultima generazione di cui le nuove sale sono dotate, quali facoemulsificatori e vitrectomi.
Nell’ambito della Clinica oculistica del Gemelli, diretta dal prof. Emilio Balestrazzi, si sono progressivamente sviluppati nuovi servizi e unità come l’oncologia oculare, la chirurgia palpebrale e dell’orbita e il potenziamento delle attività della chirurgia vitreo-retinica e dei trapianti di cornea per venire incontro alle crescenti esigenze dei pazienti in un settore medico in continua evoluzione tecnologica e organizzativa.

 20 ottobre

Presentato il progetto “Migliora vita e salute ballando”, che prevede l’inserimento della danza sportiva tra le attività del Centro Fitness del Centro di Medicina dell’Invecchiamento del Policlinico Gemelli. Protagonisti per l’occasione la ballerina Natalia Titova e il conduttore e autore televisivo Gianni Ippoliti. Insieme a loro, per promuovere l’importanza del ballo per tenersi in forma e in salute anche nella terza e quarta età, Andrea Ghigiarelli e Sara Andracchio, secondi nella ranking list mondiale delle danze standard.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra il Dipartimento di Scienze Gerontologiche, Geriatriche e Fisiatriche e l’Unità di Medicina dello Sport e Rieducazione Funzionale del Policlinico Gemelli con la Federazione Italiana Danza Sportiva.
Intervenuti alla manifestazione anche il Presidente del CONI Gianni Petrucci e il Presidente della Federazione Italiana Danza Sportiva Ferruccio Galvagno.

 

2 novembre

Apre l’ambulatorio dedicato all’Internet Addiction Disorder, per curare la dipendenza patologica da internet, ovvero, i disturbi del comportamento ossessivo verso il web.

Ubicato all’interno del Day hospital psichiatrico del Policlinico Gemelli (piano -1) l’ambulatorio è coordinato dallo psichiatra Federico Tonioni e arricchisce l’offerta assistenziale dell’UO di Consultazione psichiatrica del Gemelli (diretta dal prof. Pietro Bria) per la cura di tutte le dipendenze, da quelle da alcol e droghe fino a quella da gioco d’azzardo. Per i programmi di riabilitazione l’attività degli psichiatri del Gemelli si avvale della collaborazione dell’Associazione “La Promessa” onlus.

 

 

5 novembre

L’Associazione Genitin onlus dona una nuova e sofisticata apparecchiatura diagnostica, chiamata Retimax – Sistema di elettrofisiologia oculare, alla Terapia Intensiva Neonatale del Policlinico Gemelli, con la partecipazione di Vodafone.
La strumentazione permette un esame precoce e approfondito della retina dei neonati pretermine, fondamentale per diagnosticare preventivamente patologie complesse, che portano allo sviluppo della retinopatia della prematurità, una delle maggiori cause di cecità o riduzione della vista.


 

 

 


 

Storia
2009


Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster