Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
Skip Navigation Links

Neurochirurgia Infantile -Attività clinica

Nel reparto di Neurochirurgia Infantile vengono ricoverati circa 500 pazienti pediatrici ogni anno. Gli interventi chirurgici effettuati, sia in urgenza che in elezione, sono circa 400/anno.

Le attività assistenziali, suddivise nei tre filoni principali di consulenza prenatale e prima diagnosi, assistenza medica, e trattamento chirurgico, sono rivolte a tutto lo spettro delle malattie di interesse neurochirurgico pediatrico, ovvero: 1) patologie malformative cerebrali (es. encefalocele, agenesia corpo calloso, cisti aracnoidee ecc.); 2) patologie malformative cranio-facciali (es. craniostenosi semplici e sindromiche, plagiocefalie posizionali ecc.); 3) patologie malformative cranio-spinali (m. di Chiari, instabilità cranio-cervicale, disrafismi spinali ecc.); 4) malattie rare e congenite (es. Neurofibromatosi I e II, sclerosi tuberosa, altre facomatosi ecc); 5) neoplasie del sistema nervoso centrale (tumori intracranici, tumori midollari, tumori dei nervi periferici); 6) neoplasie interessanti il cranio e il rachide (es. lesioni della teca cranica, tumori orbitari, teratomi, neuroblastoma ecc.); 7) neoplasie della regione sellare (craniofaringioma, adenomi ipofisari, cisti ecc.); 8) epilessia farmaco-resistente e sindromi correlate (lesioni epilettogene, displasia corticale, emimegalencefalia, s. di Sturge-Weber ecc.); 9) idrocefalo (congenito e acquisito, ostruttivo e comunicante); 10) trauma cranico (trauma lieve-moderato, trauma grave in politrauma), 11) patologia vascolare (malformazioni artero-venose, Moya-Moya).

Oltre alle tecniche e tecnologie chirurgiche standard, che consentono la gestione di buona parte delle patologie neurochirurgiche infantili, grazie anche alla stretta collaborazione con i suddetti Reparti e Servizi, sono acquisite e utilizzate dalla Sezione quelle più avanzate e attuali per la gestione chirurgica di patologie complesse, quali: a) sistema di neuronavigazione con supporto magnetico per il trattamento di neoplasie di aree difficilmente accessibili o per l'esecuzione di biopsie mini-invasive; b) ventricoloscopio con dotazione ad alta definizione e laser per il trattamento mini-invasivo di tutte le forme di idrocefalo, delle cisti aracnoidee e delle lesioni intraventricolari; c) sistema di endoscopia transsfenoidale con strumentario pediatrico dedicato per il trattamento di neoplasie della regione sellare; d) software per ricostruzione 3D e planning chirurgico per il trattamento e l'osteodistrazione nelle facio-craniostenosi complesse; e) monitoraggio neurofisiologico e stimolazione intraoperatoria per il trattamento di neoplasie cerebrali in aree critiche o lesioni spinali, o per l'esecuzione di rizotomia nella spasticità grave; f) sistemi di neurostimolazione impiantabili per la stimolazione del nervo vago (epilessia farmaco-resistente) o per la stimolazione tronco-encefalica (es. sordità associata alla Neurofibromatosi II); g) sistemi impiantabili per la somministrazione di farmaci intratecali (es. Baclofen nel trattamento della spasticità).

Università Cattolica del Sacro Cuore

© 2019 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster