Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
Skip Navigation Links

Piastra Polifunzionale



La Piastra Polifunzionale nasce, concettualmente, all'interno di quel programma di rinnovamento tecnologico e strutturale disegnato dal documento Progetto 2000, intervento che ne costituiva il perno centrale.

Questo programma, elaborato nel giugno 1987, definiva una serie di interventi strutturali che, dopo 25 anni dalla messa in esercizio del complesso, si rendevano necessari per mantenere il Policlinico al passo con l'evoluzione tecnologica, anticipando addirittura modelli organizzativi non ancora applicati nella realtà italiana.

L'articolazione dei comparti operatori non corrispondeva più alle moderne esigenze imposte dai nuovi modelli gestionali.
La necessità di ottimizzare sia le risorse umane, sia quelle strumentali-tecnologiche, imponeva una centralizzazione che fosse in grado di garantire una maggiore efficienza, contenendo i costi gestionali. Tale centralizzazione avrebbe consentito di utilizzare in maniera più intensiva sia gli spazi destinati alle singole funzioni che la strumentazione e gli impianti. Tutto ciò rappresenta una esigenza fondamentale per il "disegno" e il "funzionamento" di una moderna struttura ospedaliera.

Essenziale quindi per la realizzazione del Piano è stato il progetto di reingegnerizzazione dei processi gestionali del Policlinico.

Parallelamente al progetto di reingegnerizzazione, e nella consapevolezza della maggiore "latenza" che un'assai complessa realizzazione architettonica e impiantistica inevitabilmente comporta, il Policlinico Gemelli ha intrapreso quindi la realizzazione di un progetto molto ambizioso e di portata "unica" per la realtà ospedaliera nazionale, quello di una struttura centralizzata dove far confluire tutte le tecnologie più avanzate dell'ospedale: al suo interno trovano collocazione 25 sale operatorie, cioè la quasi totalità di quelle del Policlinico.

In tale struttura, denominata Piastra Polifunzionale, oltre alle sale operatorie sono presenti tutti i servizi di supporto indispensabili alle attività chirurgiche (Terapia Intensiva Post-Operatoria, centrale di sterilizzazione, struttura di supporto logistico), nonché il Dipartimento di Emergenza e Accettazione con le nuove strutture portanti del Pronto Soccorso, dell'Osservazione Breve, della Rianimazione e della Terapia Intensiva Pediatrica, dell'Unità di Radiologia d'Urgenza.

La Piastra costituisce infine la nuova sede unificata di tutti i laboratori diagnostici del Policlinico e del Servizio Emotrasfusionale.

Reingegnerizzazione organizzativa e complessa realizzazione architettonica e impiantistica, la Piastra è quindi caratterizzata dalla centralizzazione dei processi (Piastra, appunto), in cui confluiscono tutte le tecnologie più avanzate dell’ospedale. Ciò comporta un modello di gestione completamente modificato, con una struttura, una Unità di programmazione centralizzata sia delle attività cliniche, sia di tutta la logistica, ovviamente esteso anche alla parte di processo relativa ai ricoveri, sforzandosi di concentrare la diagnostica di base prima dell’ingresso in reparto e comunque non oltre il primo giorno di ricovero.

Il paziente dotato al momento del ricovero di un braccialetto con codice a barre identificativo che lo accompagna in tutto il cammino terapeutico nell’ospedale (grazie a esso è possibile ricostruire in tempo reale il suo iter di diagnosi e cura  in modo rapido e senza possibilità di errore) giunge sul proprio letto all’ingresso della Piastra, dove esegue un check-in elettronico; tramite una particolare e innovativa slitta automatizzata viene sistemato sul letto operatorio e poi trasferito nella sala operatoria assegnata per  l’intervento.

Grazie a una complessa sala di regia le sale sono già attrezzate per eseguire lo specifico intervento chirurgico per ciascun paziente, avendo al proprio interno già posizionati i kit operatori personalizzati (materiali e presidi medico-chirurgici), che la struttura di supporto logistico ubicata al piano interrato della Piastra ha allestito in precedenza secondo un dettagliato programma. Il monitoraggio delle attività consente un utilizzo continuativo delle sale operatorie riducendo i tempi morti e rendendo sempre pronta e disponibile per il medico e per il paziente la sala operatoria. Dopo l'intervento il paziente, a seconda delle necessità viene trasferito, sempre all’interno della Piastra nei locali della Terapia intensiva post operatoria o in quelli della Recovery Room per il tempo necessario, prima di essere poi ricondotto al reparto.

L’ampliata disponibilità di posti di Terapia Intensiva Post Operatoria, la presenza di due Recovery Room e di un Blocco Urgenze permettono di migliorare decisamente il livello di assistenza ai pazienti, incidendo positivamente sull’utilizzazione delle sale operatorie. Il sistema logistico “a flusso teso”, basato su kit per singolo intervento ad armadi mobili di sala, e l’elevata dotazione tecnologica permettono di assicurare la massima polivalenza delle sale operatorie.

Il nuovo modello, operativo da oggi, ha quindi in sé tutti gli elementi per migliorare radicalmente la qualità dell’assistenza, aumentare l’utilizzazione delle sale operatorie – riducendo al contempo il costo complessivo per intervento – e migliorare l’attività didattica e di ricerca del Policlinico.

La Piastra è paragonabile a uno stabilimento che ha la caratteristica di produrre salute in condizioni di massima sicurezza sia per gli operatori sia per i pazienti - afferma il dott. Antonio Cicchetti, Direttore del Policlinico e Direttore Amministrativo dell’Università Cattolica -. Rappresenta il completamento ideale e il coronamento del disegno del Policlinico iniziato 40 anni fa, e in questo senso è un traguardo raggiunto da chi ha lavorato sino ad oggi in questa struttura; la Piastra non è certo un punto di arrivo: è una tappa, certo importante, nel percorso di continuo sviluppo che deve caratterizzare la gestione di un centro di eccellenza come il nostro e che deve porsi mete sempre nuove”.


      Dal reparto alla sala           Le sale operatorie       Area post-operatoria


Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster