Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
2007

5 febbraio

 Inaugurazione del nuovo Centro Fitness per anziani del Policlinico Universitario “Agostino Gemelli”.  La struttura è ubicata presso il Centro di Medicina per l’Invecchiamento (CEMI) dell’Università Cattolica diretto dal professore Roberto Bernabei.

Il Centro Fitness è dedicato ad anziani sani e ad anziani con patologie croniche stabilizzate. Non è una palestra di riabilitazione destinata ai degenti, ma è una struttura aperta a tutte le persone anziane che vogliono fare esercizio fisico in un ambiente controllato.

Il Centro dispone di tre palestre, una dedicata al cardiofitness e due alle lezioni di gruppo, ed è dotato delle più moderne tecnologie applicate alla pratica sportiva. Carattere distintivo del Centro è la perfetta integrazione tra l’equipe medica, composta da medici specialisti in geriatria e medicina dello sport, e gli istruttori tecnici specializzati, finalizzata a studiare e realizzare protocolli di esercizio fisico personalizzati per gli utenti anziani.

 

19-23 febbraio

L’Unità operativa di Chirurgia endocrina del Policlinico Gemelli partecipa alla “Prima settimana nazionale di informazione sulla chirurgia della tiroide ” insieme a trenta centri specialistici ospedalieri italiani.

L’evento è stato promosso dall’European Society of Endocrine Surgeons (ESES), di cui il professor Rocco Bellantone, direttore della Cattedra di Chirurgia endocrina dell’Università Cattolica, è delegato nazionale.

In questa settimana presso il Day hospital endocrinologico del Gemelli è stato possibile effettuare gratuitamente una visita specialistica e un’ecografia del collo e ricevere informazioni sulle patologie della tiroide. Grande il successo dell’iniziativa presso il pubblico: solo il Day hospital del Gemelli ha ricevuto nella settimana circa 2 mila telefonate per richiesta di informazioni e oltre 400 le visite effettuate.

 

29-31 marzo

L’Università Cattolica di Roma ospita il primo “Summit mondiale di chirurgia del diabete ”.

Alcuni tra i maggiori esperti mondiale di chirurgia dell’obesità e di diabetologia si sono riuniti allo scopo di votare in una consensus conference le linee guida internazionali per la sperimentazione clinica della chirurgia del diabete di tipo 2 e di identificare le priorità per la ricerca in questo campo. Il comitato scientifico del “Diabetes Surgery Summit” è stato coordinato dal dott. Francesco Rubino, ricercatore dell’Istituto di Clinica chirurgica dell’Università Cattolica e Direttore del Programma di Ricerca in Chirurgia del Diabete all’IRCAD, European Institute of Telesurgery di Strasburgo, in collaborazione con David E. Cummings della University of Washington di Seattle, Lee M. Kaplan dell’Harvard Medical School di Boston e Philip R. Schauer della Cleveland Clinic di Cleveland.

La consensus, presieduta dal professor Marco Castagneto, direttore del Dipartimento di Scienze Chirurgiche del Policlinico Gemelli, è stata patrocinata da numerose società scientifiche internazionali tra cui: l’American Diabetes Association, l’American Society for Bariatric Surgery, l’European association for the study of Diabetes, l’American Gastroenterological Association, la Società Italiana di Diabetologia e la Società Italiana di Chirurgia.

Per la prima volta nella storia della medicina si è posto l’accento sul trattamento chirurgico del diabete di tipo 2 definendo i criteri clinici da adottare e gli approcci della ricerca necessari per stabilire quali pazienti diabetici possono avvantaggiarsi del trattamento chirurgico.

27 maggio

Celebrata al Policlinico Gemelli la “VI Giornata nazionale del Sollievo”, promossa dal Ministero della Salute, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e dalla Fondazione Nazionale “Gigi Ghirotti ”.

Nel corso dell’evento sono state premiate le scuole vincitrici del primo Concorso nazionale “Un ospedale con più sollievo”, patrocinato dai ministeri della Pubblica Istruzione e della Salute. Alla cerimonia erano presenti Stefano Inglese, consigliere del Ministro della Salute, Carlo Sampietro, Presidente esecutivo della Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti e Franco Caprino, segretario nazionale di Federfarma.

Numerosi i personaggi del mondo dello spettacolo che hanno affiancato medici e operatori sanitari del Gemelli, volontari, studenti e specializzandi della Facoltà di Medicina, coordinati dal professor Numa Cellini, ordinario di Radioterapia nell’Ateneo, per sostenere l’iniziativa sensibilizzando l’opinione pubblica sulla cultura del sollievo. A fare gli onori di casa il Direttore del Policlinico Gemelli Cesare Catananti e il Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia Paolo Magistrelli.

 

 

Giugno

L’Unità Operativa di Oncologia Pediatrica del Gemelli di Roma, diretta dal prof. Riccardo Riccardi, entra a far parte del Consorzio europeo Innovative Therapies for Children with Cancer (ITCC).

Il consorzio ITCC si propone di svolgere valutazioni precliniche di nuovi composti antitumorali, di condurre studi internazionali di fase I e II di nuovi preparati antineoplastici, di sviluppare la ricerca translazionale nell’ambito degli studi clinici e di migliorare le metodologie di sviluppo di nuovi farmaci.

L’Oncologia Pediatrica del "Gemelli" è la prima istituzione italiana invitata a far parte di questo consorzio europeo. Le caratteristiche di eccellenza e di qualità nel disegno e nella conduzione di studi di fase I e II in ambito pediatrico, hanno permesso di ottenere l’affiliazione dell’Unità di Oncologia Pediatrica del Policlinico della Cattolica a questo importante e innovativo progetto europeo.

20 luglio

Inaugurato il Servizio per l’Assistenza alle Disabilità Congenite del Policlinico “Agostino Gemelli” alla presenza del sindaco di Roma Walter Veltroni e dei vertici del Policlinico e della Facoltà di Medicina della Cattolica.


La nuova struttura, diretta dal neuropsichiatria del Gemelli Eugenio Mercuri, è stato ideato e realizzato in collaborazione con l’Associazione Famiglie SMA (Genitori per la ricerca sull’Atrofia muscolare spinale) e con il contributo finanziario di Enel Cuore Onlus. L’innovativo servizio integra, per la  prima volta in Italia, numerose competenze mediche e sociosanitarie per il trattamento delle disabilità congenite e per l’assistenza alle famiglie con bambini affetti da queste patologie, con particolare attenzione alle patologie neuromuscolari pediatriche.

Il Servizio per l’Assistenza alle Disabilità Congenite dipende dal Dipartimento di Scienze pediatriche del Gemelli e opera all’interno dell’Unità operativa di Neuropsichiatria Infantile.

Luglio

Accordo tra Policlinico Gemelli e Air One che prevede la tariffa simbolica di 1 Euro a beneficio dei pazienti che scelgono l’aereo per recarsi a Roma ed essere curati nell’ospedale universitario della Cattolica. L’accordo prevede inoltre una tariffa agevolata anche per il familiare o l’accompagnatore del paziente.

L’accordo con Air One risponde all’obiettivo dichiarato del Gemelli di “impegno per l’eccellenza”, che si realizza nel prendersi cura della persona malata dentro e fuori dall’ospedale, facilitandone l’accesso alle proprie strutture. Questa nuova iniziativa va così ad arricchire l’offerta di servizi per un ospedale più umano e accogliente.



Tra questi la Residenza di ospitalità protetta, realizzata per venire incontro ai problemi logistici del soggiorno a Roma di familiari o accompagnatori di pazienti provenienti da località lontane, ma riservata anche a quei pazienti che necessitano di trattamenti terapeutici che non prevedono il ricovero ospedaliero.

11 ottobre
Inaugurato il “Polo Nazionale di servizi e ricerca per la prevenzione della cecità e la riabilitazione visiva degli ipovedenti”, ospitato al secondo piano del Policlinico Gemelli. La cerimonia si è svolta in occasione della Giornata Mondiale della Vista, promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il Polo Nazionale dà concretezza al progetto fortemente voluto negli ultimi dieci anni dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità (IAPB-Italia) e svolgerà la sua attività in stretta collaborazione con l’Istituto di Oftalmologia dell’Università Cattolica.

La giornata si è conclusa con la visita al Polo per gli ipovedenti del Sottosegretario alla Salute, on. Serafino Zucchelli. La nuova struttura occupa una superficie complessiva di circa 430 m2, suddivisa in locali destinati alle attività ambulatoriali di prevenzione, di diagnosi e di riabilitazione visiva, diversificati per interventi in età adulta e in età evolutiva, in locali destinati alle attività di ricerca e in uffici della IAPB Italia per il coordinamento e la gestione del Polo.



Il personale impegnato nelle attività del Polo è rappresentato da figure professionali che normalmente si occupano, con specifiche competenze, di prevenzione e riabilitazione visiva (medici, ortottisti, psicologi e ottici) e che saranno affiancate da équipe d’ingegneri, informatici, studiosi e ricercatori nazionali ed internazionali (alcuni dei quali provenienti dall’Università Cattolica) per lo sviluppo delle linee di ricerca e le attività finalizzate del Polo. Il Polo Nazionale sia per contiguità delle strutture che per affinità d’intenti si avvale della collaborazione tecnica e scientifica del personale della Clinica Oculistica del Policlinico Gemelli diretta dal prof. Emilio Balestrazzi.



 

 

Storia
2007


Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster