Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
2006

Il 9 febbraio la First Lady degli Stati Uniti di America, Laura Bush, è ospite a Roma dell'Università Cattolica, dove incontra una rappresentanza di donne operate di tumore al seno e un gruppo di volontari dell'associazione Komen Italia onlus impegnata nella lotta contro il cancro della mammella, presieduta dal senologo della Cattolica prof. Riccardo Masetti.

La Signora Bush è stata accolta dal Rettore della Cattolica prof. Lorenzo Ornaghi, dal Direttore amministrativo dell'Ateneo e del Policlinico Gemelli Antonio Cicchetti, e dal Preside della Facoltà di Medicina prof. Paolo Magistrelli. L'evento è stato una tappa del viaggio che la First lady ha condotto verso Torino, per l'inaugurazione delle Olimpiadi invernali in qualità di capo delegazione della squadra USA.

Al centro la First lady Laura Bush, da sinistra il direttore del Centro di senologia del Gemelli e presidente di Komen Italia Riccardo Masetti, il Direttore della Divisione filatelia di Poste Italiane Marisa Giannini, Laura Bush, il Rettore dell'Università Cattolica Lorenzo Ornaghi, il Preside della Facoltà di Medicina Paolo Magistrelli, il Direttore amministrativo dell'Università Cattolica Antonio Cicchetti.

Il 23 febbraio nasce il Centro Interdipartimentale di Senologia del Policlinico universitario Agostino Gemelli. Il Centro, diretto dal prof. Riccardo Masetti, è stato realizzato dall'Università Cattolica anche con il contributo dei fondi raccolti dalla vendita dello speciale francobollo "Regina Elena" con sovrapprezzo a favore della lotta ai tumori del seno, emesso nel 2002.

Al taglio del nastro sono intervenuti il Presidente della Camera dei Deputati, on. Pier Ferdinando Casini, il Ministro delle Comunicazioni, on. Mario Landolfi, e l'Ambasciatore degli Stati Uniti in Italia, Ronald Spogli. Il Centro interdisciplinare segue passo dopo passo le donne dalla diagnosi alla terapia di eventuali patologie del seno, offrendo la possibilità di eseguire tutti gli esami di diagnostica strumentale in tempo unico e di avvalersi della consulenza di una equipe multidisciplinare di specialisti del settore; uno spazio rilevante nell'attività del Centro è dedicata all'informazione delle pazienti e dei loro familiari, per consentire di affrontare meglio il forte impatto psicologico che si vive nel momento della diagnosi di tumore del seno e consentire una partecipazione più attiva e consapevole nelle scelte terapeutiche.

28 maggio. Il Ministro della Salute Livia Turco partecipa al Policlinico Gemelli alla manifestazione celebrativa della V Giornata nazionale del Sollievo promossa dalla Fondazione Gigi Ghirotti e dall’Associazione Attilio Romanini.
Nel corso dell’evento il Ministro Livia Turco ha fatto visita ai reparti di Oncologia pediatrica, diretto dal professor Riccardo Riccardi, e di Radioterapia, diretto dal professor Numa Cellini, intrattenendosi con medici e operatori sanitari, ma soprattutto con i degenti e i loro familiari, accompagnata dal Direttore sanitario del Policlinico Cesare Catananti, dal Preside della Facoltà di Medicina Paolo Magistrelli e dal Vicedirettore della Sede universitaria Giancarlo Furnari.

23 giugno. Visita al Policlinico Gemelli del Ministro della Pubblica Istruzione Giuseppe Fioroni in occasione della manifestazione “La scuola si presenta” promossa dalle sezioni ospedaliere della scuola media inferiore “Don Morosini” e dalla scuola elementare “R. Lambruschini”. Insieme al Ministro, tra gli altri, il Direttore amministrativo dell’Università Cattolica Antonio Cicchetti e il Preside della Facoltà di Medicina, Paolo Magistrelli. Il corpo docente delle sezioni scolastiche ospedaliere del Policlinico Gemelli ha presentato al Ministro Fioroni le attività didattiche condotte e i lavori realizzati nel corso dell’anno scolastico, sottolineando l’importanza di riprodurre, anche nell’ospedale, situazioni di normalità per i piccoli e i giovani degenti.

 

22 settembre. Presentate le “Linee guida per l’astensione dell’accanimento terapeutico nella pratica neonatologica”, frutto della collaborazione tra la Cattedra di Neonatologia (prof. Costantino Romagnoli) e l’Istituto di Bioetica (prof. Antonio G. Spagnolo) dell’Università Cattolica, in occasione del workshop Il problema etico in neonatologia. Tra le problematiche etico-cliniche più rilevanti dell’assistenza in Terapia Intensiva Neonatale (TIN) il rischio dell’accanimento terapeutico legato alle caratteristiche cliniche delle situazioni, che in questo ambito vengono affrontate e che rendono non semplice l’individuazione dell’intervento di volta in volta più adeguato da un punto di vista clinico ed etico. Il documento proposto da neonatologi e bioeticisti della Cattolica ha come finalità prioritarie la salvaguardia del piccolo paziente dal dolore e dalla sofferenza e dai trattamenti inutili o perfino dannosi, ma anche la salvaguardia della famiglia da ingannevoli aspettative.

28 settembre. Inaugurazione della nuova area travaglio-parto del Policlinico Gemelli alla presenza del Rettore dell’Università Cattolica Lorenzo Ornaghi, del Direttore amministrativo Antonio Cicchetti e di Monsignor Elio Sgreccia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita, che ha impartito la benedizione alla nuova struttura. Presenti al taglio del nastro il prof. Salvatore Mancuso, direttore del Dipartimento per la tutela della salute della donna e della vita nascente del Gemelli, e il prof. Alessandro Caruso, direttore dell’Istituto di Clinica Ostetrica e Ginecologica della Cattolica di Roma. Il nuovo reparto coniuga il massimo comfort e la massima sicurezza a beneficio di mamma e bambino: segue infatti, da un lato, il travaglio naturale secondo i desideri della donna, con l’attenzione a umanizzare il parto, dall’altro, offre un ambiente in cui è immediatamente disponibile l’assistenza medica intensiva per madre e figlio in caso di necessità. La nuova area, che si sviluppa su 1.000 metri quadrati, ospita sei sale travaglio-parto, tre sale operatorie, una sala induzione e risveglio, un’isola neonatale, due posti di terapia sub intensiva per le mamme, zone filtro e spogliatoi per i medici, operatori e parenti, più tutti i locali di servizio e di supporto. La novità della struttura è il modello double-face, grazie al quale le sei sale travaglio diventano anche sale parto: la donna con l’ostetrica e il familiare sempre accanto effettua il travaglio e il parto nello stesso ambiente, salvo che presenti complicanze, nel qual caso viene rapidamente trasferita in altre sale contigue appositamente medicalizzate e assistita da équipe di ginecologi e anestesisti.

16 novembre. Rosario Fiorello protagonista di una esilarante lezione all’Università Cattolica di Roma per l’apertura dell’ottavo ciclo dei Seminari multidisciplinari su Metodo e Semiotica, la Formazione filosofica nella Facoltà di Medicina, promossi dalle cattedre di Igiene mentale (prof. Pietro Bria) e di Storia della medicina (prof. Cesare Catananti). “La Pazienza del Paziente” è il titolo della lezione, cui prende parte nell’insolito ruolo dell’intervistatore, il prof. Aldo Grasso, docente di Storia della radio e della televisione all’Università Cattolica di Milano e noto critico televisivo del Corriere della Sera. Il seminario si trasforma in un imperdibile show di Fiorello, che racconta i suoi numerosi ricoveri ospedalieri e le sue traversie fisiche, dialogando con studenti e docenti della Facoltà di Medicina e chirurgia della Cattolica.

 


 

Storia
2006


Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster