Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
Skip Navigation LinksHome > Il Policlinico > Presentazione > Storia > Una scelta vincente

Una scelta vincente

Da un punto di vista organizzativo la scelta di fondo fu quella della centralizzazione dei servizi, sia clinici sia tecnico-economali sia amministrativi; ma già dall'avvio ci si accorse che gli spazi destinati a queste funzioni erano insufficienti e con una prima variante in corso d'opera furono inserite all'interno degli edifici principali, con strutture di soli due piani di altezza, la Radiologia e la cucina centralizzata.

Tali modifiche, che peraltro ben si inserirono nel complesso funzionale e architettonico delle strutture che stavano sorgendo, dimostrano quanto si diceva all'inizio: cioè l'evoluzione rapida che gli ospedali stavano attraversando in quegli anni e che conduceva a una non precisa valutazione delle esigenze, che le centralizzazioni dei servizi e il conseguente sviluppo delle tecnologie avrebbero portato.

Le unità di degenza furono concepite con camere a 5 e 2 letti, e 2 camere a 1 letto per ogni unità, che disponeva di circa 50 letti per le medicine e le chirurgie generali e 30 letti per le specialistiche.

Le unità di degenza erano complanari con gli Istituti Clinici e di Ricerca e con le camere operatorie; queste infatti non furono centralizzate, ma suddivise per Istituti, con un compromesso fra la centralizzazione spinta (che cominciava a prendere piede negli Stati Uniti) e l'eccessiva parcellizzazione per specialità.


1964, sala operatoria.

Storia
Una scelta vincente


Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster