12.06.2012
Welfare in sanità  tra innovazione e contenimento dei costi
Fonte: SS Ufficio stampa

Nel welfare dei prossimi anni la riorganizzazione delle cure per i cittadini è un elemento essenziale per garantire l’efficacia degli interventi, il contenimento dei costi e la sostenibilità del sistema.

In tale ottica, un’effettiva integrazione tra servizi sanitari e sociali rappresenta un nodo essenziale per rispondere ai bisogni della popolazione e delle comunità.

Pertanto, si impone oggi, sempre di più, una riflessione su come sviluppare un percorso di “deospedalizzazione” e una crescita delle reti territoriali e di cure primarie. Si rende necessario riorganizzare la presenza della sanità nei territori e integrarla con altre presenze assistenziali in logiche sempre più dicollaborazione, condivisione e di network.

Al contempo, occorre affrontare il tema dell’uso razionale delle risorse disponibili, prefigurando e sperimentando nuovi modelli organizzativi e gestionali che garantiscano la sostenibilità del sistema e la difesa dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) in tutto il Paese.

Queste le tematiche che saranno affrontate in occasione del convegno“L’integrazione socio-sanitaria tra innovazione e sostenibilità” che si svolgerà a Roma domani, mercoledì 13 giugno 2012, alle ore 15.00, nell’ambito del SANIT (Palazzo dei Congressi, Piazzale Kennedy), organizzato dall’ALTEMS (Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari) e dal Ce.Ri.S.Ma.S. (Centro di Ricerche e Studi in Management Sanitario) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, in collaborazione con FIASO (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere).

I lavori saranno aperti dal prof. Americo Cicchetti, direttore ALTEMS e ordinario di Organizzazione aziendale presso la Facoltà di Economia della Cattolica, e dalla prof.ssa Antonella Cifalinò, vicedirettore del Ce.Ri.S.Ma.S., che proporrà una riflessione sull’importanza della formazione quale motore di innovazione e sviluppo.

Seguirà l’intervento del vicedirettore CENSIS Carla Collicelli sul futuro della sanità a seguito dei tagli, e la presentazione delle “Buone pratiche di FIASO” da parte del presidente Giovanni Monchiero. La seconda parte del convegno è dedicata ad un confronto tra alcune Regioni che hanno intrapreso dei percorsi innovativi nell’ambito dell’integrazione socio-sanitaria.

Nell’ultima sessione di lavori sulle prospettive future dell’integrazione socio-sanitaria sono previsti gli interventi del Senatore Ignazio Marino, Presidente Commissione parlamentare d’inchiesta sull’efficacia e l’efficienza del SSN, del Senatore Claudio Gustavino, 12° Commissione Permanente Igiene e Sanità del Senato, e del dott. Filippo Palumbo, Capo Dipartimento della programmazione e dell’ordinamento del Servizio sanitario nazionale Ministero della Salute.

 

Scarica l'allegato (142,3 Kb)

 

 

 


  
Condividi Condividi questo comunicato stampa per posta elettronica E-mail Condividi questo comunicato stampa su Facebook Facebook Condividi questo comunicato stampa su Twitter Twitter Condividi questo comunicato stampa su Linkedin LinkedIn
Stampa Stampa questo comunicato stampa