Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
Skip Navigation Links

11.04.2008
  
Le disfunzioni del pavimento pelvico possono essere distinte in anatomiche e funzionali.
11.04.2008
  
Le opzioni terapeutiche oggi disponibili per il trattamento delle disfunzioni del pavimento pelvico femminile possono essere classificate in conservative (o rieducativi-riabilitative), mini-invasive e chirurgiche.
11.04.2008
  
Il pavimento pelvico rappresenta una entità anatomo-funzionale, poiché le strutture anatomiche che lo costituiscono cooperano in sinergia per svolgere una o più funzioni tra loro strettamente correlate.
11.04.2008
  
Le disfunzioni del pavimento pelvico sono patologie di frequente riscontro nella popolazione femminile, anche se la reale prevalenza ed incidenza sono sottostimate.
11.04.2008
  
Le tecniche tradizionali e le tecniche
11.04.2008
  
La perdita del controllo delle urine e/o la presenza di prolasso genitale hanno un impatto significativo sul benessere sociale dell’individuo che ne è affetto.
11.04.2008
  
I fattori di rischio maggiormente considerati nel favorire le disfunzioni del pavimento pelvico sono di tipo generale acquisito.
08.04.2008
  
L’ansia è un’emozione spiacevole a carattere naturale ed universale che rappresenta l’attivazione di un segnale di allarme psicosomatico, in rapporto alla percezione di imminente pericolo interno o esterno.
08.04.2008
  
Poiché rappresenta la predisposizione biologica a difendersi attivamente dai pericoli, l’ansia si associa a varie modificazioni funzionali dell’intero organismo.
08.04.2008
  
Grazie alla diversificazione degli strumenti disponibili non sussistono oggi ostacoli all’integrazione dei trattamenti farmacologici con altri interventi.
08.04.2008
  
I disturbi d’ansia richiedono una specifica attenzione clinica sia per il livello di sofferenza soggettiva sia per la disfunzione personale che essi determinano.
08.04.2008
  
La maggior parte dei disturbi d’ansia risponde piuttosto bene alle terapie soprattutto se vengono intraprese con tempestività interrompendo i meccanismi di rinforzo dei sintomi.
08.04.2008
  
Le più famose psicoterapie dell’era moderna sono nate proprio per il trattamento dei disturbi d’ansia.
08.04.2008
  
Negli ultimi anni la ricerca psicofarmacologica ha messo a disposizione strumenti di ottima maneggevolezza per il trattamento dell’ansia.
08.04.2008
  
Attualmente la classificazione clinica più diffusa dei disturbi d’ansia fa riferimento al DSM-IV-TR (2000) dell’Associazione Psichiatrica Americana.

Articoli da 96 a 110 su 197

Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster