Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
Rinopatia vasomotoria aspecifica
18.04.2007
Una panoramica sulle rinopatie vasomotorie aspecifiche, che comprendono tutti quei processi infiammatori delle mucose nasali dovuti ad iperreattività nasale in cui non è dimostrabile la natura allergica.

Processo infiammatorio delle mucose nasali dovuto ad iperreattività nasale in cui non è dimostrabile la natura allergica.

Fattori predisponenti

Tra i probabili fattori predisponenti che possiamo definire "aspecifici" possiamo annoverare:

  • Particolare stato di distonia neurovegetativa
  • Condizioni di ansia, depressione, stress
  • Fattori ambientali: temperatura, umidità, inquinanti ambientali che determinano un'azione irritante sulla mucosa nasale
  • Fumo di tabacco per la sua azione irritante
  • Influenze ormonali
  • Farmaci

sintomi associati a questa patologia sono: ostruzione nasale, prurito rinorreaiposmia, starnutazione.

Terapia

Farmacologica e chirurgica (trattamento con radiofrequenze)

Classificazione

 1. RVA a cellularità positiva

 

RVA neutrofila:

in alcuni soggetti può rappresentare l'espressione citologica delle forme angioplastiche, colinergiche istaminiche, ormonali, medicamentose, irritative, da sforzo, senile. E' verosimilmente legata ad un'aggressione fisico-chimica della mucosa dal momento che i soggetti più colpiti sono i lavoratori dell'industria, dell'artigianato e i fumatori cronici. A differenza della rinite infettiva i neutrofili non si accompagnano alla presenza di batteri.

 

 

RVA con eosinofili (NARES)

può insorgere a qualsiasi età. Sintomi simili alle forme allergiche. Caratterizzata dalla presenza di più del 20 % di eosinofili nel secreto, fino a valori del 50-70% della cellularità nasale. In alcuni pazienti è presente anche eosinofilia ematica. Si può associare a poliposi nasale e/o a intolleranza all'ASA e iperreattività bronchiale (Sdr di Samter). 

Considerare la possibile associazione con manifestazioni polmonari.

 

 

 

RVA mastocitaria: 

Patologia meno frequente. La diagnosi è esclusivamente citologica. Si associa spesso a poliposi nasale. Flogosi cronica persistente causa della formazione dei polipi nasali. Quadro clinico sintomatologico molto intenso. Nel rinocitogramma: citotipo predominante è la mastcellule. Possono esserci anche neutrofili e rari eosinofili e linfociti. Mastociti devono essere > 200/mm3 Possono raggiungere valori >= 2000/mm3. Ottima risposta alla terapia CCS.

 

 

 

2. RVA a cellularità negativa:  

  • Rinite istaminica
  • Rinite angiospastica (o simpatico-tonica o adrenergica)
  • Rinite vasomotoria colinergica
  • Rinite medicamentosa
  • Rinite ormonale
  • Rinite da decubito
  • Rinite senile
  • Rinite occupazionale
 
 

Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster