Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
Quali le terapie?
21.10.2009
Oggi esistono molti farmaci efficaci nella cura dell’osteoporosi. I più importanti sono i bifosfonati.

Oggi esistono molti farmaci efficaci nella cura dell’osteoporosi.
I più importanti sono ibifosfonati oggi disponibili anche sotto forma di compresse da assumere solo una volta a settimana (alendronato e risedronato) o addirittura una volta al mese (ibandronato).

Di recente è stata introdotta la terapia con un bifosfonato (acido zoledronico) iniettabile endovena una sola volta all’anno che pare dare risultati altrettanto efficaci.

Quando i bifosfonati vengono assunti per bocca bisogna avere delle precauzioni per evitare l’ esofagite: assumerli al mattino a digiuno aspettando almeno mezzora prima di fare colazione, ingerirli con un intero bicchiere d’ acqua e non mettersi distesi subito dopo.


Un effetto collaterale molto raro dei bifosfonati è l’osteonecrosi della mandibola e della mascella (cioè un fenomeno di distruzione dell’osso con fenomeni di infezione) che si verifica, nella maggioranza dei casi, nei pazienti neoplastici trattati a lungo con alte dosi di bifosfonati per via endovenosa. In questi pazienti va prestata la massima attenzione in caso di estrazioni dentarie o di cure odontoiatriche maggiori.

 

Un altro farmaco molto efficace è il raloxifene, una sostanza che, assunta per bocca, simula l’azione positiva degli estrogeni sull’osso senza aumentare i rischi per il seno e l’utero ed anzi proteggendoli. Si tratta infatti di una categoria di farmaci chiamati modulatori selettivi dell’ azione degli estrogeni (SERM).

 

Recentemente è stato introdotto il paratormone che, a differenza dei precedenti, agisce non tanto nel ridurre il riassorbimento quanto nel favorire la ricostruzione delll’ osso. Però, a causa del suo costo e della necessaria somministrazione per iniezioni giornaliere sottocutanee, va riservato ai casi più gravi.

 

Vi sono poi altre terapie come il ranelato di stronzio, che in forma di bustine da assumere per bocca tutte le sere, appare molto efficace perché agisce favorevolmente su ambedue gli aspetti del rimodellamento osseo.

 

Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster