Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
Skip Navigation Links

Ambulatorio Stroke Unit (Unità di Trattamento Neurovascolare)


Responsabili/Referenti
Direttore: Prof. P. M. Rossini - Staff Medico: Dott. Aldobrando Broccolini,Dott. Pietro Caliandro, Dott. Giacomo Della Marca, Dott. Giovanni Frisullo, Dott.ssa Roberta Morosetti, Dott. Fabio Pilato, Dott. Paolo Profice, Caposala: Margherita Assenza
Telefono
0630156321
Ubicazione
Ala E - Piano 7

La Stroke Unit o Unità di Trattamento Neuro-vascolare (UTN) è un reparto di tipo semintensivo, che accoglie i pazienti con patologie cerebrovascolari acute provenienti dal Polo  Emergenza (DEA) e Medicina Interna. È dotato di 6 posti letto monitorizzati. I pazienti vengono sottoposti ad un monitoraggio continuo dei parametri cardiorespiratori e della funzionalità cerebrale.

La UTN del Policlinico Gemelli è una UTN di II livello con funzioni di coordinamento (centro HUB) nell’ambito della rete ictus nel territorio di afferenza del Policlinico. I pazienti con ictus iperacuto (entro 6 ore), arrivano presso il Polo Emergenza e Medicina Interna  con modalità autonoma o con trasporto urgente mediante mezzi del 118, e dagli altri ospedali della rete (centri spoke) nell’ambito del territorio di competenza.

La Stroke Unit è dotata di strumentazione che permette l’esecuzione immediata dei principali esami ematochimici e la determinazione dei parametri di coagulazione ed opera in stretta collaborazione con i servizi diagnostici della radiologia, dell’angiologia e della cardiologia. Il personale medico ed infermieristico dell’unità possiede una competenza specifica nell’ambito delle patologie cerebrovascolari e si avvale della collaborazione di cardiologi, chirurghi vascolari, radiologi ed anestesisti.

L’organizzazione della Stroke Unit consente la tempestiva attuazione deiprovvedimenti terapeutici più adeguati nella fase acuta dell’ictus finalizzati principalmente al ripristino del normale flusso ematico cerebrale utilizzando terapie mediche, endovascolari o chirurgiche.

 

Attività assistenziale

  • diagnosi tempestiva clinico-strumentale del tipo di ictus, della causa che lo ha determinato e della gravità della malattia;
  • pronta attuazione dei provvedimenti terapeutici più adeguati nella fase acuta (farmacologici, quali la terapia trombolitica intravenosa e intrarteriosa, neurochirurgici, chirurgici vascolari o di neuro-radiologia interventistica);
  • Tempestivo trattamento delle gravi complicanze della fase acuta dell’ictus che colpiscono circa il 10% dei pazienti, in particolare esecuzione di craniotomia nei pazienti con ipertensione endocranica;
  • Adozione di protocolli medico-infermieristici per la trombolisi in sintonia con l’organizzazione territoriale in rete, condiviso con il 118, il PS, la radiologia, gli ospedali sede di spoke;
  • Inizio del trattamento riabilitativo intensivo, ove necessario, entro 48 ore dal ricovero;
  • Continuità assistenziale attraverso un’attività ambulatoriale dedicata ai pazienti con patologia cerebrovascolare dopo la dimissione ospedaliera o dopo il percorso riabilitativo.


Ambiti di ricerca clinica

  • Sviluppo di protocolli diagnostici per l’identificazione di patologie occulte causa dell’ictus (ictus criptogenetico) in particolare per la diagnosi precoce di fibrillazione atriale parossistica
  • Sviluppo di metodiche innovative per la riduzione del danno cerebrale da ischemia come l’ipotermia;
  • Sviluppo di metodiche atte a promuovere il recupero funzionale motorio e cognitivo dopo ictus  attraverso l’utilizzo di tecniche di stimolazione transcranica non invasiva (magnetica e/o elettrica);
  • Sviluppo di nuovi protocolli diagnostici in ambito neuroradiologico utilizzando moderne tecniche di neuroimaging (Risonanza Magnetica Nucleare, Tomografia multistrato e PET);
  • Partecipazione a trial clinici multicentrici internazionali per la implementazione di terapie medico/chirurgiche innovative.

 

Sperimentazioni cliniche/trials farmacologici

  • CRYSTAL, in collaborazione con il Dipartimento di medicina cardiovascolare per la valutazione dell’efficacia di devices impiantabili per la diagnosi delle aritmie cardiache emboligene;
  • SITS-ISTR, per il monitoraggio dei risultati della terapia trombolitica sistemica;
  • MACSI, per valutare l’utilità della terapia neuroprotettiva per l’ictus in fase acuta

 

Reparto: tel. 06/30156321

 

Fax: 06/35501909


        

 

Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster